Libera Caccia LazioAlfio Guarnieri, presidente della sezione regionale del Lazio dell’Associazione Nazionale Libera Caccia, ha commentato negativamente la recente approvazione del calendario venatorio 2017-2018 e il regolamento per la caccia al cinghiale. Entrambi i testi sono stati definiti “intollerabili”: oltre al danno provocato da queste decisioni, si è aggiunta la beffa di aver indicato l’associazione come favorevole.

Secondo Guarnieri, la Regione Lazio sta spacciando i provvedimenti come accordi tra le associazioni venatorie, una intesa che invece non esiste e che è stata inventata di sana pianta per trovare un alibi a tutti i costi. Libera Caccia Lazio aveva affermato di voler accettare il nuovo calendario dopo aver modificato sostanzialmente la bozza iniziale.

Le modifiche, però, non sono state prese in considerazione, di conseguenza il giudizio favorevole non ha ragione di esistere. Come ha aggiunto il presidente, “Il provvedimento regionale ci è piovuto, come al solito, tra capo e collo e non ne condividiamo né i contenuti né la forma con cui è stato pubblicato“. L’impegno futuro sarà quello di cambiare il testo secondo le richieste dell’associazione venatoria, a tutti i livelli e in tutte le sedi.

L’articolo Libera Caccia Lazio: “Non siamo assolutamente favorevoli al calendario venatorio” proviene da Caccia Passione.

Sorgente CacciaPassione.com

Commenta